ASTRONOMIA

In astronomia Fernand Crombette, appoggiandosi sulla sua traduzione della Genesi mediante il copto antico, ha rimesso in causa l'eliocentrismo e proposto un sistema del mondo geocentrico.  Anche se tale ipotesi può far sorridere i nostri contemporanei (dopo Galileo, l'affare non è forse chiuso?) essa non può essere scartata con una semplice alzata di spalle, giacchè noi non conosciamo la vera posizione della Terra nell'universo. Certo, il nostro globo si muove in un sistema di assi eliocentrici (centrati sul sole e diretti verso delle stelle "fisse"), ma il Sole gira attorno alla galassia la quale è essa stessa in movimento in rapporto ad altre galassie.  Siccome l'uomo non ha mai potuto mettere in evidenza un sistema di riferimento spaziale assoluto, la nostra conoscenza dei movimenti resta pertanto eminentemente relativa.

La posizione "ufficiale" degli scienziati moderni è che non esiste un riferimento assoluto (teoria della relatività).  Ma certe osservazioni astronomiche o risultati sperimentali infirmano piuttosto questa concezione.  Ecco perchè la questione della Terra e della sua posizione nell'universo permane un argomento di attualità.  Il CESHE ha creato una commissione "Astronomia" per approfondire queste questioni.